“Se non hai due noccioline ma due cogl**ni attacca me. Corruttore di costumi, tirchio, poveretto, ignorante”, queste alcune delle parole pronunciate giovedì scorso da Paolo Del Debbio contro Beppe Grillo. A suscitare la reazione furiosa del conduttore di Dritto e Rovescio l’aggressione dell’ex comico al giornalista Francesco Selvi. Uno sfogo di quattro minuti per difendere il proprio collaboratore che aveva riportato dalla caduta, dopo la spinta del leader dei 5 Stelle, un trauma distorsivo al ginocchio e una prognosi di cinque giorni.

Sette giorni dopo il padrone di casa è tornato sull’argomento in diretta su Rete 4, questa volta per comunicare ai telespettatori l’assenza degli esponenti pentastellati: “Avrei voluto avere qualcuno del Movimento, abbiamo mandato mail, abbiamo cercato di averli, non sono voluti venire. Non so se è legato a qualcuno che gli ha consigliato di non venire da me. Per me è stato sempre un piacere invitarli e non ho mai avuto uno che mi abbia detto ‘lei mi ha trattato male’, non uno. Hanno regole loro per la partecipazione, o intervista o solo con due persone e noi le abbiamo sempre rispettate. Se poi c’è qualcuno che gli ha detto di non venire, ci dispiace”, ha spiegato Del Debbio.

Il giornalista continua il suo “monologo” alludendo a una ripicca di Grillo dopo lo sfogo della precedente puntata: “Facciano quello che vogliono, però mi pare una cosa abbastanza insensata a meno che non sia legata a quanto detto da me a difesa del giornalista aggredito, sul quale ridirei esattamente tutto quello che ho detto, cioè che è un atto che un leader politico non può permettersi. Né di strappare il telefonino, né di spingere sotto le scale. Non lo può fare. Ha diritto di mandarlo a fanc**o, ma non di buttarlo dalle scale”.

Sul finale dell’intervento Del Debbio aggiunge: “Fate come volete, vi inviterò sempre ma non ho sbagliato io. Non devo chiedere scusa io, deve chiedere scusa il vostro fondatore Grillo al giornalista e non lo ha ancora fatto”. La puntata ha ottenuto 971.000 telespettatori con il 6,2% di share superando il diretto competitor PiazzaPulita che ho ottenuto 869.000 spettatori con il 4,6%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bobo Vieri attacca Tiki Taka: “Non ci sarò, annullato il mio contratto senza motivo. Andrò per vie legali”

next
Articolo Successivo

X Factor 2020, la prima puntata. Manuel Agnelli: “Per la prima volta sono uscito con i colleghi dopo le registrazioni”

next