Saranno costretti a fare i conti con le loro azioni ed ad affrontare un processo i protagonisti di ‘Baby’, nella terza stagione della serie Netflix, liberamente ispirata allo scandalo delle baby squillo dei Parioli, che debutta domani in tutti i Paesi dove il servizio di streaming è disponibile e che segnerà la conclusione del racconto. Anche l’amicizia tra le due principali protagoniste Chiara (Benedetta Porcaroli) e Ludovica (Alice Pagani) sarà messa in seria discussione e le reazioni dei genitori dei ragazzi coinvolti in questa spirale di segreti che si sgretola saranno diverse, tra chi tenterà una reale vicinanza e comprensione di quanto sta accadendo e chi si preoccuperà solo di salvare le apparenze altoborghesi. “Gli adulti cercano di tornare a essere un punto di riferimento, mentre i ragazzi vogliono tornare a sognare“, spiegano i registi della terza stagione, Andrea De Sica, Letizia Lamartire e Antonio Le Fosse.

Accanto a Chiara e Ludovica, tornano gli altri protagonisti della serie: Riccardo Mandolini (Damiano), Brando Pacitto (Fabio), Mirko Trovato (Brando), Lorenzo Zurzolo (Niccolò). E le ‘madri’ Isabella Ferrari (Simonetta) e Claudia Pandolfi (Monica). Oltre a loro, Denise Capezza (Natalia), Chabeli Sastre Gonzalez (Camilla), Giuseppe Maggio (Fiore), Massimo Poggio (Arturo), Tommaso Ragno (Fedeli), Galatea Ranzi (Elsa), Max Tortora (Roberto) e Thomas Trabacchi (Tommaso).
New entry di questa ultima stagione Anna Lou Castoldi (Aurora), Antonio Orlando (Pietro) e Ludovico Succio (Alessandro). Novità anche dietro la macchina da presa, dove, accanto ad Andrea De Sica (episodio 1) e Letizia Lamartire (episodi 2-4-5-6), debutta alla regia Antonio Le Fosse (episodio 3). Le Fosse è parte del collettivo Grams (composto anche da Re Salvador, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti e Giacomo Mazzariol) che ha creato la serie e curato la sceneggiatura di tutte e tre le stagioni. “Il faro è sempre quello emotivo sui legami tra i personaggi che cercano in questa stagione più che mai di recuperare una purezza, un’ingenuità perduta, prima che sia troppo tardi. Così, mentre ci avvicinavamo progressivamente alla realtà ineluttabile del finale, sentivamo il bisogno di far esplodere il subconscio dei nostri personaggi attraverso scene quasi oniriche che scavano dentro i protagonisti e tirano fuori le loro reali motivazioni”, spiegano i tre registi.

In queste tre serie, i giovani attori protagonisti sono cresciuti insieme con i loro personaggi: “Quello che abbiamo imparato ce lo porteremo dietro a lungo, fa parte di noi”, dicono Benedetta Porcaroli e Alice Pagani (che nel frattempo è su un nuovo set proprio con Andrea De Sica). “Non sarà facile lasciare il personaggio di Chiara e non sarà del tutto possibile perché tre anni fa ero proprio un’altra persona”, aggiunge Porcaroli. “Il sesso legato al potere è sempre esistito e il fenomeno non è del tutto sconfitto ai giorni nostri. Nella mia esperienza, le nuove generazioni si sono liberate di alcuni muri ma ne rimangono ancora da abbattere: basta leggere le cronache di questi giorni che non fanno stare tranquilli”.

E proprio con l’attualità si confrontano i personaggi di Fabio e Brando, protagonisti di una relazione omosessuale nella serie: “Ho vissuto negli Usa e in Inghilterra e devo dire che in Italia la differenza si vede. Anche in una città come Roma, due uomini hanno ancora difficoltà a camminare tenendosi la mano”, sottolinea Brando Pacitto.

Vera protagonista della serie anche la musica: a canzoni inedite composte appositamente per la serie tv da Yakamoto Kotzuga, si alternano nuove uscite di artisti di fama nazionale ed internazionale. In questa terza stagione, debuttano i due nuovi singoli di Achille Lauro e Levante in uscita proprio domani, nel giorno di debutto della serie: ‘Maleducata‘, che ha caratterizzato anche il trailer della serie, e ‘Vertigine’ di Levante feat. Altarboy, che ha fatto da sfondo al teaser. Un mix di artisti dallo stile musicale raffinato e sofisticato (tra cui Afterhours, Billie Eilish, Dark Polo Gang, London Grammar, Nahaze, FKA Twigs), accompagna alcune tra le scene più emozionanti della stagione conclusiva.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello, Patrizia De Blanck, seno al vento e ‘rivelazioni’: “Lele Mora comprò la vittoria di Walter Nudo”

next
Articolo Successivo

Arisa: “Ho fatto un ritocco estetico ma non lo rifarei”

next