“Meglio ‘ciao bella’ alla sessuofobia”: Valentina Nappi si inserisce a gamba tesa in un’accesa discussione partita su Twitter in merito al racconto di un episodio di molestie sessuali su un treno raccontata da un’altra utente della piattaforma. “Un uomo che si masturba in treno dovrebbe farti ridere” scrive la nota pornostar, in risposta a quanto raccontato da un’utente che stava rispondendo alla youtuber Barbie Xanax, anche lei intervenuta, in altri termini, sulla stessa questione.

“Siete sessuofobe” commenta Nappi, aprendo un vaso di Pandora che ha tenuto banco su Twitter per tutta la giornata di ieri, facendo salire l’hashtag #valentinanappi nelle tendenze della giornata. Una storia che ha inizio dal racconto di @ventodigrecale che sul social denuncia il gesto di un uomo che si masturba davanti a lei in treno: “Ancora oggi penso a quel sorriso schifoso che mi ha fatto mentre mi alzavo per scappare dalla carrozza e alla paura che ho provato al pensiero che potesse inseguirmi”, aveva scritto. La sua testimonianza ha quindi aperto una discussione in cui è intervenuta Marta Suvi, alias Barbie Xanax, che si definisce “sconvolta” da Twitter, per il numero di donne “che non escono la sera, che non si vestono come vogliono…donne convinte che gli uomini siano tutti semi pedofili”. Uno sconvolgimento causato principalmente dal fatto che, spiega la youtuber, dovrebbe esserci differenza tra “prudenza e psicosi”.

“La prudenza così come la paura sono motivate” continua in altri interventi l’influencer appassionata di cinema, ma “la società non si cambia chiudendosi in casa”, ha chiosato. Al che è intervenuta sulla stessa questione anche Valentina Nappi, che ha spostato l’argomento su temi più legati all’ “educazione al controllo degli istinti”, come scrive lei stessa su Twitter ma che cerca di minimizzare lo sconcerto per l’atto di un uomo che si è masturbato in pubblico, in quanto, spiega, “non voglio al potere donne che si scandalizzano e si sentono vittime alla visione di un pene”. Una visione della questione non apprezzata da molti utenti, intervenuti insultandola: “Se solo tua madre ti avesse preso a schiaffi quando doveva” scrive un’utente, “ma da quale pianeta di m*rda provieni tu scusa??? Chi sei??” risponde un altro. Tutti commenti ripostati da Nappi e commentati, intervallati da rimandi al profilo della pornostar su Onlyfans, la nuova piattaforma a pagamento per contenuti che sui social “classici” sarebbero bannati e che ha fatto la fortuna di Bella Thorne.

La polemica è proseguita fino ad oggi e ora sembra essersi acquietata. Sul profilo di Nappi rimangono gli interventi che l’hanno portata sulla vetta di Twitter per un giorno: “Ma se due fischi per strada e la visione di un pene vi turbano tanto, come farete a ricoprire alte cariche pubbliche o aziendali? Ci sono grattacapi ben più grossi nella vita. Forse il problema principale è che non si insegna alle bambine ad essere forti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il selfie sorridente di Gasparri con la foto di Willy nello studio tv: polemica sui social e il senatore lo cancella

next
Articolo Successivo

L’inviata di Dritto e Rovescio Luciana Coluccello “blastata” da un ragazzo per via della mascherina

next