“Ci vorranno almeno 24 settimane per completare la fase I di sperimentazione sull’uomo del vaccino” anti Covid-19. Lo ha detto il direttore scientifico dell’istituto Spallanzani Giuseppe Ippolito, a margine della prima inoculazione del vaccino italiano in un volontario. “Poi passeremo alla fase successiva per la quale ci stiamo già preparando. Giocare sui tempi e ridurre la sperimentazione non è utile. L’Italia con questo vaccino entra da protagonista nella guerra dei vaccini, non per arrivare prima ma per arrivare meglio e mettere il Paese in un sistema di parità. Perché avere un vaccino italiano significa non essere schiavi e servi di altri Paesi che diranno ‘io prima’”, ha spiegato. “Il nostro è un protocollo complesso è scrupoloso – ha aggiunto – che garantirà la massima sicurezza”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marina di Carrara, intervengono per sedare una rissa. Sassaiola e insulti contro gli agenti: “Quattro stronzi in divisa non ci fermeranno mai”

next