Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny è incosciente ed è ricoverato in terapia intensiva in ospedale dopo essere stato apparentemente avvelenato. Kira Yarmysh, sua portavoce, spiega che Navalny stava volando dalla Siberia verso Mosca e il suo aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza quando si è sentito male. “Alexei ha un avvelenamento tossico ed è in terapia intensiva”, ha scritto su Twitter. Sui social network sono stati pubblicati alcuni video dei passeggeri dello stesso aereo dove si vedono i soccorritori e si sentono le urla dell’uomo. “Pensiamo che Alexei sia stato avvelenato con qualcosa mescolato nel suo tè – afferma ancora Yarmysh -. Quella era l’unica cosa che ha bevuto la mattina. I medici dicono che il veleno è stato rapidamente assorbito mediante il liquido caldo”, ha aggiunto. Il 44enne, noto per le sue campagne anticorruzione contro alti funzionari e per le critiche esplicite al presidente Vladimir Putin, ha subito attacchi fisici in passato

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa 2020, Biden si rivolge alla comunità latina: “Un quarto dei nostri studenti parla spagnolo, dobbiamo rompere ciclo delle disuguaglianze”

next
Articolo Successivo

Usa 2020: Trump ‘il rettiliano’ (a sua insaputa) ruba la scena a Harris e Obama alla convention democratica

next