Il leader dell’opposizione russa Alexei Navalny è incosciente ed è ricoverato in terapia intensiva in ospedale dopo essere stato apparentemente avvelenato. Kira Yarmysh, sua portavoce, spiega che Navalny stava volando dalla Siberia verso Mosca e il suo aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza quando si è sentito male. “Alexei ha un avvelenamento tossico ed è in terapia intensiva”, ha scritto su Twitter. Sui social network sono stati pubblicati alcuni video dei passeggeri dello stesso aereo dove si vedono i soccorritori e si sentono le urla dell’uomo. “Pensiamo che Alexei sia stato avvelenato con qualcosa mescolato nel suo tè – afferma ancora Yarmysh -. Quella era l’unica cosa che ha bevuto la mattina. I medici dicono che il veleno è stato rapidamente assorbito mediante il liquido caldo”, ha aggiunto. Il 44enne, noto per le sue campagne anticorruzione contro alti funzionari e per le critiche esplicite al presidente Vladimir Putin, ha subito attacchi fisici in passato

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa 2020, Biden si rivolge alla comunità latina: “Un quarto dei nostri studenti parla spagnolo, dobbiamo rompere ciclo delle disuguaglianze”

next
Articolo Successivo

Usa 2020: Trump ‘il rettiliano’ (a sua insaputa) ruba la scena a Harris e Obama alla convention democratica

next