È diventata virale sui social la gaffe del sottosegretario agli Affari Esteri Manlio Di Stefano, del Movimento 5 Stelle. In un tweet pubblicato dopo le violente esplosioni avvenute martedì sera nella città di Beirut, capitale del Libano, manda un abbraccio “ai nostri amici libici”. L’errore non è passato affatto inosservato, tanto che poco dopo si è corretto scrivendo “libanesi”. Ma ormai il danno era fatto.

Subito si è scatenata l’ironia e non sono mancate anche le critiche: “Grandissimo sottosegretario agli esteri poi magari impara la geografia!”, ha commentato un utente. Tanto che poi Di Stefano è intervenuto: “Ma quale cavolata, ho semplicemente sbagliato a scrivere. Lavoro su Libia e Libano da anni come su tutto il MENA” (acronimo che sta per “Middle East and North Africa”, ndr), ha scritto rispondendo ai commenti. E poi ancora in un successivo post: “C’è poco da scherzare con queste cose, ho sbagliato a scrivere, i morti invece restano, fenomeni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ventisettenne in ospedale a Nuoro per un tuffo: il quarto incidente in un mese, dopo il video di Giulia Calcaterra

next
Articolo Successivo

Beirut, il dolore di Mika: “Straziante e lancinante, il mio cuore spezzato è con il Libano”

next