Il primo uragano atlantico del 2020 si abbatte sul Texas, uno degli Stati più colpiti dalla pandemia da coronavirus: da sabato sono iniziate tempeste di pioggia, vento a 145 chilometri orari, mareggiate e inondazioni. Il Centro metereologico nazionale statunitense fa sapere che “Hanna“, questo il nome dato all’evento, “produrrà forti piogge soprattutto nel sud del Texas e in Messico, specialmente nel nord est, e che la quantità di pioggia prevista rischia di mettere in pericolo i residenti”. Nel frattempo un altro uragano ha colpito diverse aree degli Stati Uniti: Douglas classificato di categoria 4, tra i più potenti in atto, si è abbattuto sulle Hawaii e tra lunedì e martedì si sposterà nell’entroterra. Mentre la tempesta tropicale Gonzalo ha investito un gruppo di isole caraibiche del Nord America.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Usa, ha chiamato Alexandria Ocasio-Cortez “fucking bitch”: Ted Yoho cacciato da associazione cristiana

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “in Spagna oltre 44mila morti per Covid”. Regno Unito: il tour operator Tui sospende i voli

next