Tutto il mondo dello spettacolo si è stretto attorno alla famiglia del Maestro Ennio Morricone per le condoglianze. Moltissimi cantanti, ma anche personalità della politica hanno voluto ricordare, sui social e in diverse interviste, il genio e la classe del grande compositore scomparso. Anche Loredana Bertè ha partecipato con un post sui social: “Voglio ricordare il grandissimo Maestro Ennio Morricone con il ‘suo’ The Godtfather”, accompagnato dal link della colonna sonora de “Il Padrino”.

C’è chi si è accorto subito del “piccolo” problema. La colonna sonora del celebre film di Francis Ford Coppola è stata firmata da un altro celebre compositore, Nino Rota che è morto nel 1979. Tra i commenti del post si sono riversati una valanga di battute comiche, ma c’è anche chi, candidamente, ha invitato la cantante a cancellare il post per l’errore. Nel 1972 la colonna sonora de “Il Padrino” ha avuto un grande successo, ma Nino Rota non ha ottenuto la candidatura all’Oscar perché non si trattava di musiche originali.

“Dopo l’anteprima, i manager della Paramount decretarono che quella di Rota era musica incapace di esaltare il dramma, così chiesero a un americano di riscriverla – ha rivelato in una intervista a La Repubblica del 2016 il curatore dell’Archivio Rota, Francesco Lombardi –. Fu un disastro, e a quel punto venne scelto di ripristinare l’originale, scritto dall’autore prediletto da Fellini. Gli fu imposto di co-firmare l’opera con il padre di Rota, Carmine (flautista, ma compositore dilettante, ndr) che aveva scritto poche note di contorno. Quando poi si sparse la voce della possibile candidatura all’Oscar, un produttore italiano lo denunciò anonimamente all’Academy Awards, contestandogli che uno dei temi era già stato da lui utilizzato nel film ‘Fortunella’ di De Filippo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pierluigi Diaco furioso: “Faccio i nomi dei mandanti del mio linciaggio: il delinquente, il servo e il rosicone uncino”

next
Articolo Successivo

Jennifer Aniston rivela: “Il matrimonio con Brad Pitt? Quello che avete visto era tutto finto”

next