Dopo Thomas Lane, è uscito dal carcere su cauzione anche Alexander Keung, 26 anni, un altro dei quattro ex agenti di polizia accusati per l’omicidio dell’afroamericano George Floyd. Il giorno dopo il rilascio alcuni passanti lo hanno ripreso mentre faceva la spesa: “Vogliamo che tu sia rinchiuso“, ha detto una donna che lo ha affrontato e ha ripreso la scena con il telefono pubblicando poi il video sui social.

Keung è stato rilasciato dalla prigione della contea di Hennepin, Minnesota, venerdì sera dopo aver pagato una cauzione di 750mila dollari, annullando così la carcerazione preventiva in attesa di giudizio. Neanche 24 ore dopo, l’ex agente è stato avvistato mentre faceva la spesa nel Minnesota. Una donna si è avvicinata al 26enne, riprendendo la scena con il proprio cellulare: “Quindi sei fuori di prigione e fai shopping tranquillamente, come se non avessi fatto nulla“. Nel video si vede Keung rispondere: “Capisco. Mi spiace, prendo le mie cose e vado via”. Al che la donna ha aggiunto: “No, non vogliamo che tu abbia le tue cose, vogliamo che tu sia rinchiuso”. Il video è stato poi postato sul web ed è stato ripreso anche da diversi media internazionali.

Il primo a uscire dal carcere dei quattro ex agenti coinvolti, l’11 giugno, è stato Lane, anche lui pagando una cauzione di 750mila dollari. Lane e Keung, insieme all’ex collega Tou Thao, dovranno rispondere delle accuse di aver aiutato e favorito sia l’omicidio involontario di secondo grado sia l’omicidio colposo di secondo grado. Differente, invece, per Derek Chauvin, il poliziotto che ha tenuto a terra premendo un ginocchio sul collo di Floyd per quasi nove minuti soffocandolo: l’ex agente è accusato di omicidio involontario e omicidio colposo e la sua cauzione è fissata a 1,25 milioni di dollari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto in Messico, scossa di magnitudo 7.1 vicino a Oaxaca. Avvertita a Città del Messico

next
Articolo Successivo

Messico, terremoto di magnitudo 7.1: i palazzi oscillano e le strade sembrano aprirsi. Il video

next