Esce su cauzione Thomas Lane, uno dei quattro poliziotti – tutti ex, perché licenziati – di Minneapolis incriminati per l’omicidio di George Floyd, l’afroamericano ucciso soffocato il 25 maggio. Lane è stato rilasciato dal carcere della contea di Hennepin, nel Minnesota, dopo aver pagato la cauzione – che annulla la carcerazione preventiva in attesa di giudizio – di 750mila dollari.

Insieme agli altri ex colleghi Tou Thao e J. Alexander Kueng, Lane dovrà rispondere delle accuse di aver aiutato e favorito sia l’omicidio involontario di secondo grado sia l’omicidio colposo di secondo grado. Per tutti e tre è stata fissata una cauzione di un milione di dollari e di 750mila dollari. L’importo varia perché nel primo caso la cifra sarebbe “senza condizioni”, nel secondo “con condizioni”, a seconda che il versamento sia legato o meno a regole imposte dal giudice che l’imputato si impegna ad osservare.

Derek Chauvin, invece, il poliziotto che ha tenuto a terra premendo un ginocchio sul collo di Floyd per quasi nove minuti soffocandolo per poter uscire dal carcere deve pagare una cauzione di 1,25 milioni di dollari o un milione di dollari: rimane ancora in carcere con le accuse di omicidio involontario e omicidio colposo. La prossima udienza è prevista per il 29 giugno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Slovacchia, vicedirettore ucciso a coltellate a scuola da aggressore: aveva provato a difendere i bambini

next