Essere gay in un paese arabo? “Mio padre (quando lo ha saputo ndr.) ha preso un fucile, me lo ha puntato in faccia, ha premuto il grilletto e ha sparato in aria. Poi mi ha picchiato con un bastone”, a parlare è Mudi, ragazzo siriano musulmano di 19 anni, che ora, dopo il coming out, è stato ripudiato e abbandonato dalla famiglia. L’inchiesta di Sono le Venti, il programma di Peter Gomez in onda sul Nove alle 19,53 sull’omosessualità nei paesi arabi. Oggi si sarebbero dovuti tenere i gay pride in tutto il mondo, annullati a causa del coronavirus.

SONO LE VENTI, il nuovo programma di Peter Gomez, è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play) e su sito www.iloft.it e app di Loft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dodici palleggi per sostenere Save the Children contro il lavoro minorile: la sfida social di Alessandro Del Piero

next
Articolo Successivo

Il virus fa meno paura del futuro agli invalidi. Ora si metta mano alla legge sul fine vita

next