Siamo schiavi del politicamente corretto? Dopo le proteste che in tutto il mondo stanno prendendo di mira le statue raffiguranti personaggi “simbolo del razzismo” e dopo la richiesta di rimuovere la scultura dedicata a Indro Montanelli dai giardini di Porta Venezia a Milano, Sono le Venti, il programma di Peter Gomez in onda sul Nove alle 19,53, ha analizzato cosa è cambiato nel tempo per “non offendere nessuno”. Così, per esempio, nel 2015 in occasione dell’inaugurazione dell’Expo è stato cambiato l’Inno di Mameli, sostituendo le parole “siamo pronti alla morte”, con “siam pronti alla vita”. E ancora, più volte la Disney è dovuta correre ai ripari per mettere in guardia gli spettatori su alcune scene considerate sessiste o veicolanti di messaggi razzisti. Fino all’ultima decisione: modificare la trama dei Looney Tunes.

SONO LE VENTI, il nuovo programma di Peter Gomez, è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play) e su sito www.iloft.it e app di Loft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giulio Regeni, i genitori del ricercatore torturato e ucciso: “Siamo stati traditi dallo Stato italiano, non dall’Egitto”

next
Articolo Successivo

Roma, non solo Casapound: la sede di Forza Nuova è in un immobile regionale occupato. E la sera diventa un pub abusivo

next