Il Brasile ha superato il numero di vittime dell’Italia per Covid-19, divenendo così il terzo paese al mondo con più morti (34.021), dopo Stati Uniti (110mila) e Gran Bretagna (40mila). Nelle ultime 24 ore sono stati oltre 30mila i nuovi contagi, per un totale di più di 614mila persone risultate positive. Secondo una proiezione dell’Università federale di Rio Grande do Sul, entro il 20 giugno il Paese dovrebbe raggiungere un milione di casi e 50mila vittime. Il Brasileche in particolare nello Stato di Amazonas sta affrontando una pesante crisi sanitaria – ha superato i 500mila casi lo scorso 31 maggio, poco più di tre mesi dopo il primo accertato, e tra il 25 e il 31 maggio ha fatto segnare una media di 21.662 infezioni al giorno. Sabato 30 maggio, i contagi sono stati 33.274, il numero più alto dall’inizio della pandemia, e i dati mostrano una curva che è ancora in crescita.

Insieme agli Stati Uniti, il Brasile è il Paese che in queste settimane preoccupa di più a livello mondiale. In generale, nelle ultime 24 ore in America Latina è stato registrato un netto aumento dei contagi, giunti a 1.153.938 (+48.829) e dei morti, 59.344 (+2.918). Dietro al Brasile ci sono Perù (183.198 e 5.031) e Cile (118.292 e 1.356). Fra le nazioni con più di 5mila contagi troviamo poi Messico (101.238 e 11.729), Ecuador, che non ha aggiornato le cifre nelle ultime 24 ore, con (40.966 e 3.486), Colombia (35.120 e 1.087), Repubblica Dominicana (18.319 e 520), Argentina (20.197 e 608), Panama (14.609 e 357), Bolivia (11.638 e 400), Guatemala (5.760 e 143) e Honduras (5.690 e 234).

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Bill Gates: “Puntiamo al miliardo di dosi di vaccino all’anno. Convincerò Trump a cambiare idea e restare nell’Oms”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “in Yemen situazione straziante, i morti sono troppi. Fabbisogno di ossigeno spaventoso, non ne abbiamo abbastanza”

next