“ArcelorMittal presenterà il piano industriale il 5 giugno prossimo”. Lo ha detto alla Camera, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli nel corso dell’informativa sulla siderurgia. Ieri la multinazionale aveva chiesto 10 giorni di proroga per la presentazione del piano industriale. “Mi aspetto – ha aggiunto il ministro – un piano industriale serio, ambizioso e lungimirante e che non rimetta in discussione l’esito del negoziato culminato con l’accordo del 4 marzo scorso”. Passaggio anche sullo scudo penale che non è stato mai adottato dal governo e per settimane al centro delle critiche di A.Mittal. “Lo scudo penale oggi non c’è. Sono 7 mesi che l’impianto continua ad essere gestito senza che questo sia diventato un ostacolo. Era dunque chiaro che quello era un elemento che non c’entrava nulla con la volontà di Mittal di recedere in quel momento dal contratto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Open Arms, Riccardi (M5s): “Autorizzazione per Salvini? Ho votato ‘no’ secondo coscienza”. Giarrusso: “Smentisco mio passaggio alla Lega”

next
Articolo Successivo

Lombardia, Baffi (Italia viva) presidente della commissione d’inchiesta: voti da Lega e FI. M5s e Pd: “Paura di accertare reponsabilità”

next