Scherzi, battute, imitazioni, penitenze e tanto ‘cazzeggio’, in nome dell’amicizia. Lo show benefico di Canale 5 “Amici Speciali”, in favore della Protezione Civile, cambia leggermente rotta, rispetto alla prima puntata, puntando decisamente ai toni sempre più leggeri. Di conseguenza la “gara” tra la Squadra Blu e la Squadra Bianca passa, momentaneamente in secondo piano. Il tenore pop Alberto Urso è il vincitore della seconda puntata, al rush finale contro il rapper rivelazione dello show Random (il suo nuovo singolo “Sono un bravo ragazzo un po’ fuori di testa” andrà fortissimo in radio) e il ballerino Gabriele Esposito.

Da evidenziare, sempre nel contesto delle esibizioni, le eccellenti prove di Alessio Gaudino (ballerino vincitore della prima puntata) e Gaia sempre più popstar. Infine, dopo la prima puntata in cui era sembrata malinconica e giù di corda, creando un certo allarmismo sui social, Giordana Angi torna a sorridere. “Giordana è una persona seria, ma sa anche divertirsi” ha spiegato Maria De Filippi. La cantautrice, infatti, settimana scorsa avrebbe sostenuto un esame universitario importante.

Archiviata la parte “artistica” del programma e gli splendidi quadri di Peparini, ecco che grande spazio viene dato al varietà e all’intrattenimento puro. Si inizia subito col “botto” con Maria De Filippi che gioca uno scherzo all’amica Sabrina Ferilli. Quest’ultima viene bloccata, poco prima del suo ingresso in scena, dalla produzione e due finti poliziotti che la accusano di presunta vendita di alcuni prodotti pericolosi per la salute. L’attrice si agita sempre di più fino a quando la De Filippi le svela che è tutto uno scherzo. “Mi tremano le mani, mi sono agitata. Ci vorrà mezz’ora prima di riprendermi”, è il commento della Ferilli che medita vendetta. Cosa che avverrà con una lezione di yoga, una delle prove che i giudici devono sostenere. L’attrice sfida l’amica: “Qualsiasi cosa tu voglia che faccia, la faccio solo se la fai con me” e si tranquillizza a sapere che dovrà solo simulare delle famose posizioni di yoga (“già che non è kamasutra“). Le due amiche si cimentano con la meditazione su un tappetino e si divertono in diretta in modo spontaneo, quasi come non ci fossero le telecamere.

Poi a seguire altri scherzi a Rudy Zerbi che poi protesta: “Maria, fammi scendere o mi spoglio, mi tolgo anche le mutande”. Gaia viene accusata da una finta speaker di una finta radio (“Teen Teen”) di aver plagiato “Chega” (brano al secondo posto della classifica delle radio) e infine imitazioni e cavalli di battaglia per Gerry Scotti, che propone Zucchero, mentre Giorgio Panariello non poteva che proporre il suo straordinario Renato Zero.

È evidente il piccolo cambio di rotta del programma, ma calano gli ascolti rispetto alla prima puntata (3.875.000 spettatori pari al 18.80% di share). Infatti ieri lo show ha totalizzato 3.042.000 spettatori pari al 16.1% contro il film su Rai Uno “Felicia Impastato” (in replica dopo quattro anni), che ha messo a segno 5.027.000 spettatori e 19.9% di share.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sono le Venti, la nuova puntata del programma di Peter Gomez sul Nove: segui la diretta

next
Articolo Successivo

Uomini e Donne, ecco perché il programma continua a fare ascolti alti

next