“Sì, mi sono ammalato. Sono in cura”. Poche parole dichiarate all’agenzia di stampa Interfax con cui il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov annuncia di essere risultato positivo al coronavirus e di trovarsi ricoverato in ospedale. Ha specificato di avere visto Vladimir Putin per l’ultima volta a fine marzo, quando l’aveva accompagnato a visitare l’ospedale di Mosca in cui sin dall’inizio dell’epidemia sono stati ricoverati i casi di Covid-19. La delegazione del Cremlino era stata accompagnata nella visita dal primario della struttura, Denis Protsenko, che si è poi ammalato. Putin e Protsenko si erano stretti la mano e avevano parlato senza mascherine protettive. È stata quella l’ultima uscita pubblica del Presidente che ha invece scelto, su questo fronte, l’autoisolamento.

Oltre a Peskov sono risultati infetti anche il premier Mikhail Mishustin, in ospedale dal 30 aprile ma, secondo il suo addetto stampa, in miglioramento, e i ministri della Cultura, Olga Lyubimova, e delle Costruzioni, Vladimir Yakushev. Solo ieri Putin ha affermato che il Paese – secondo al mondo per numero di positivi – è riuscito a frenare la corsa del contagio e ha annunciato l’allentamento di alcune misure a livello nazionale. Eppure l’epidemia avanza: sono 10.899 i nuovi casi nelle ultime 24 ore per un totale di 232.243.

“Fino a 10.899 casi di coronavirus sono stati confermati in 83 regioni della Russia nelle ultime 24 ore, inclusi 4.704 casi (43,1%) scoperti in persone che non manifestano sintomi clinici”, ha riferito in una nota il quartier generale di risposta operativa al coronavirus. Nello specifico, il numero totale di casi registrati in 85 regioni è di 232.243 (+ 4,9%).

Secondo la Johns Hopkins University, la Russia è salita dal quarto al secondo posto nelle ultime 24 ore per numero di contagi, superando il Regno Unito (224.332) e la Spagna ( 227.436). Gli Stati Uniti sono primi al mondo con 1.347.936 casi. Sono 5.392 le persone diagnosticate con il Covid-19 nella sola Mosca, portando a 121.301 il numero totale di casi registrati nella capitale. Il numero di decessi registrati in 24 ore è di 107, portando il totale a 2.116. Cinquantacinque morti sono stati rilevati nella sola Mosca. Il numero totale di pazienti guariti ha raggiunto i 43.512 a livello nazionale.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, ora i palestinesi ‘proteggono’ il muro israeliano. La paura di contagio capovolge il mondo o lo mette a nudo?

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Londra: passeggero infetto sputa addosso alla bigliettaia. Lei si ammala e muore di Covid-19

next