“L’Ue e l’Eurozona non possono permettersi di ripetere gli errori commessi durante la crisi finanziaria del 2008, quando non si riuscì ad affrontare in modo coordinato, unito, solidale, uno shock comune, ma si decise un consolidamento fiscale affrettato e ingiustificato”, così il premier Giuseppe Conte durante l’informativa al Senato, che ha sottolineato come questo sia “un rischio che non ci possiamo permettere di correre”. “Il fallimento nel produrre una risposta adeguata e coraggiosa – ha aggiunto – porterebbe inevitabilmente un grave danno allo stesso progetto europeo”. Il presidente del Consiglio ha quindi sostenuto che la sfida che attende l’Italia non può “essere affrontata con le sole politiche nazionali”, ma che è “necessario che le nazioni sappiano mettere in campo un’azione coordinata e solidale“.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, l’informativa del presidente del Consiglio Conte alla Camera: segui la diretta

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Volpi (Lega) in Aula: “Membri del governo senza mascherina”. Fico: “Non c’è obbligo, ma con capigruppo decideremo regole”

next