Continua a crescere il consenso di Giuseppe Conte. Secondo un sondaggio realizzato dall’Istituto Ixè per la trasmissione della Rai Cartabianca, il gradimento del presidente del consiglio arriva a toccare il 57%, cioè 15 punti in più dall’inizio della quarantena e 17 dall’inizio dell’epidemia. Alla domanda “quanta fiducia ripone nel premier?” il 17% degli intervistati ha risposto “molta”, il 40%”abbastanza”, il 26 poca e il 17 nessuna. Il 3 marzo lo stesso istituto misurava nel 40% il gradimento dell’inquilino di Palazzo Chigi.

Il governo piace al 54% – Bene anche il governo Conte bis, sostenuto dal Pd e dal M5s, che però ha un gradimento del 54%, cioè tre punti in meno rispetto al suo leader principale, 17 punti in più rispetto alla stessa rilevazione compiuta all’inizio di marzo. Il 71% degli intervistati considera positivo l’operato dell’esecutivo durante l’emergenza, ma una settimana fa questo stesso dato arrivava a 74 punti percentuali. Per quanto riguarda gli altri leader, Giorgia Meloni ha un gradimento del 38% con una crescita di due punti in una settimana. Matteo Salvini è al 33%, praticamente stabile, seguito da Nicola Zingaretti (31) e – più staccato – da Luigi Di Maio al 25. Chiudono Silvio Berlusconi con 23 punti e Matteo Renzi, scelto da appena il 12%.

Lega stabile, renziani al 2% – Sul fronte dei singoli partiti la Lega resta in testa con il 26% (dal 26,2 della scorsa settimana), otto punti sotto il dato delle elezioni Europee, seguita dal Pd, stabile al 22,6. Si conferma anche il tendenziale recupero del Movimento 5 Stelle, al 16% dal 15,6 della scorsa settimana, probabilmente da collegare al balzo del gradimento del premier. Nella maggioranza Italia Viva è al 2% dall’1,9 della scorsa settimana, La Sinistra al 3,5 dal 3,9 mentre all’opposizione Fratelli d’Italia è al 12,5 (più del doppio rispetto al risultato delle europee), in lieve calo rispetto al 12,8 della scorsa settimana. Stabile Forza Italia al 7,5%.

Restrizioni giuste, per 58% finiranno a metà maggio – Le restrizioni agli spostamenti imposte dal Governo sono considerate giuste dalla larghissima maggioranza (il 91%) e secondo il 58% degli intervistati dureranno ancora fino a metà maggio (il 15% pensa fino alla fine dell’estate, il 4% di pessimisti fino a fine anno, l’8% di ottimisti fino a Pasquetta). Se l’88% è favorevole all’utilizzo della mascherina, l’81% è contrario all’apertura delle chiese a Pasqua. Pe il 61% la parte più preoccupante di quest’emergenza è quella legata agli aspetti sanitari, solo il 33% è impensierito dagli effetti economici dell’epidemia. Più di un intervistato su due (il 52%) considera efficaci le misure economiche adottate dal governo. Ma quando sarà passata l’emergenza, il Paese sarà in grado di risollevarsi? Per il 70% delle persone interpellate sì, si tornerà ai livelli pre-Coronavirus, ma ci vorrà molto tempo. Uno su dieci è molto ottimista (l’11%) e risponde che si tornerà ai livelli pre-Coronavirus in breve tempo, ma il 13% vede nero: per loro difficilmente il Paese riuscirà a riprendersi.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Travaglio: “Riapertura subito dopo Pasqua? Sarebbe una follia coi dati che abbiamo. Si sta davvero scherzando col fuoco”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, serve approvare una legge Open Scienze: la ricerca deve diventare bene comune

next