Rinunciare a un’arma efficacissima per combattere la diffusione del virus per aleatori timori riguardo alla privacy è puro autolesionismo“. Parole di Roberto Burioni che si riferisce all’utilizzo di app di contact tracing per il monitoraggio del covid-19 in questo momento al vaglio anche nel nostro Paese. Tra le risposte al tweet anche quella di Frankie Hi-Nrg, al secolo Francesco di Gesù: “Mi perdoni prof, ma gli aleatori timori riguardo l’uso di farmaci senza sperimentazione la preoccupano? Ecco: ugualmente deve preoccuparsi per applicazioni che, una volta installate, cambierebbero per sempre la vita delle persone. A ognuno il suo: lei lo ripete di continuo“. E Burioni risponde di nuovo con fermezza: “Si tratta di scegliere il male minore. Io tra il virus e la perdita parziale della privacy scelgo la seconda, ma è un’opinione personale. PS: esperti mi dicono che si può costruire un sistema efficace e sicuro sotto tutti i punti di vista“.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bernie Ecclestone, l’ex bosso della Formula 1 papà a 89 anni: “Da quando sono in pensione ho avuto tempo per fare pratica”

next
Articolo Successivo

Clizia Incorvaia e l’uscita fuori luogo: “Dopo la quarantena riapriranno i manicomi”. Poi si scusa

next