È fuggito dalla quarantena per andare a sciare ma si è rotto un femore ed è stato ‘beccato’. Questa la storia di un 50enne di Vo’, paese veneto messo in quarantena per ridurre la possibilità di contagio da Coronavirus. L’uomo non ha minimamente tenuto conto delle disposizioni ed è andato a sciare in Trentino. Quando però si è fatto male, proprio sulle piste da sci, è stato portato in ospedale a Trento e a quel punto non ci è voluto molto per accorgersi della violazione delle disposizioni governative. Secondo L’Adige che riporta la notizia, nessuno si sarebbe accorto della ‘fuga’ dalla zona rossa se non fosse stato per l’incidente. Una volta ricoverato (dovrà essere operato per la frattura), è stato effettuato il test che è risultato negativo ma l’uomo è stato segnalato per aver violato il decreto governativo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Maurizio Costanzo: “Me ne frego, io esco anche se ho più di 75 anni. Se sto a casa mi rimbambisco”

next
Articolo Successivo

Katy Perry con il pancione nel nuovo video: “Io e Orlando Bloom aspettiamo un bebè”

next