Nuova espulsione nel Movimento 5 Stelle. Ad essere cacciato questa volta è stato l’assessore all’Innovazione del Comune di Pesaro, Francesca Frenquellucci, ex candidata pentastellata a primo cittadino della città, per aver accettato di fare parte delle Giunta guidata dal sindaco Pd, Matteo Ricci. “Ieri mi è arrivata una mail in cui il M5s mi comunica che sono espulsa – ha raccontato l’assessore – Non riesco a capire su che basi è stata presa la decisione, anche perché il link che ho inviato con la mia memoria difensiva non è stato nemmeno aperto”.

L’esponente pentastellata ha però fatto sapere che non ha alcuna intenzione di accettare la decisione dei vertici del Movimento: “Farò ricorso al comitato di garanzia, vorrei far valere le mie ragioni”, ha aggiunto. E rivendica il lavoro svolto all’interno della Giunta, sottolineando di aver portato ai tavoli dell’amministrazione “valori e ideali del M5s”: “In questi mesi – conclude Frenquellucci – abbiamo lavorato agli argomenti e portato a casa risultati per la città di Pesaro. Ho sempre pensato al bene comune, insieme agli altri consiglieri e agli attivisti che ci hanno seguito. Aggiungo che l’atto politico è stato fatto nel momento in cui ho accettato la delega e ho iniziato questa collaborazione con la maggioranza. Non capisco quindi perché vengo espulsa, ho portato avanti valori ed ideali del M5s”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi insiste: “Voglio vedere Conte”. Il premier: “La mia porta sempre aperta”. Patuanelli: “Se sfiduciano Bonafede? Cade il govero”

next
Articolo Successivo

Piemonte, 3° inciampo ‘nero’ nelle nomine della Regione in società pubbliche. Pd, Leu e M5s: “Rimozione o è connivenza neofascista”

next