Tensione nel corso dei lavori sul dl intercettazioni in commissione Giustizia. Nel corso dell’assemblea è stato bocciato un emendamento della Lega sulla pedopornografia. In risposta i senatori del Carroccio hanno occupato l’aula, bloccando i lavori con conseguenti momenti di tensione. “Sul merito non esiste nessuna remora a intervenire in modo pesante su quel che riguarda i bambini – ha precisato Franco Mirabelli del Pd – In questo testo non c’è bisogno di nessun altro provvedimento. Se la Lega vuole creare un testo ad hoc siamo a disposizione. Mi pare che si stia facendo una bandierina propagandistica creando un precedente gravissimo. Pensare che si possa cambiare l’orientamento di una commissione occupandola è un precedente gravissimo”. Il confronto si è risolto con una riunione dei capigruppo che hanno raggiunto un accordo: l’emendamento è stato accantonato con i lavori che sono ripresi regolarmente per far arrivare il testo in aula

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi: “Governo verifichi se andare avanti. Noi pronti a sfiduciare Bonafede, via reddito di cittadinanza ed elezione diretta del premier”

next
Articolo Successivo

Governo, Zingaretti: “Renzi? Chiacchericcio insopportabile di cui non si capisce il fine. Farà venire mal di testa agli italiani”

next