Prima serata del Festival di Sanremo è finita tardissimo ed io, dopo la visione, mi sento in forma come i due cinesi affetti da CoronaVirus ricoverati allo Spallanzani. Con le ultime forze che mi restano vi darò comunque le mie pagelle su questa prima serata del Festival, concentrandomi sugli unici che contano: i conduttori e gli ospiti. Dei cantanti, onestamente, chi se ne frega. E’ il Festival di Sanremo, mica quello della musica.

AMADEUS: Amadeus è un Di Maio che ce l’ha fatta. Riesce a scivolare sulle figuracce epiche con la stessa disinvoltura di una foca ubriaca sul ghiaccio. E punta tutto sul sacrosanto principio de “Non sono il migliore, ma comunque c’è di peggio”. Insomma, tutto ok, basta che non si allei con il PD: VOTO 6 e mezzo

FIORELLO: Salvatore dei popoli, ma soprattutto salvatore di Amadeus. Entra a bomba ma poi evidentemente anche lui si annoia e va a bersi una birra. E’ come l’amico più bello di te che ti aiuta ad ottenere il numero della ragazza che ti piace. Però poi la ragazza si innamora di lui. VOTO 8

Sanremo 2020, le pagelle satiriche di Martina Dell’Ombra: “Rula, sei bellissima, c’era bisogno di fare un ‘pippotto’? Non potevi anche tu parlare di rughe che non hai?”

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2020, Paolo Palumbo sul palco dell’Ariston: il disabile che ha incontrato Obama e ora salirà sul palco del Festival. “Canto la Sla, voglio essere scomodo”

next