Che se parli bene, che se ne parli male, purché se ne parli. La performance di Achille Lauro, che si è esibito scalzo e con solo un body glitterato addosso, è stata uno dei momenti del Festival di Sanremo che ha fatto discutere di più, fashion victims comprese. Secondo il motore di ricerca Lyst, infatti, l’abito più cercato della serata non è stato né la tuta Etro di Diletta Leotta né il vestito di cristalli Armani della Jebreal. A far impazzire il motore di ricerca invece è stata proprio la tutina luccicante del rapper romano.

Achille Lauro si è presentato sul palco con una cappa di velluto nero impreziosita da fiori e ricami dorati, disegnata per lui da Alessandro Michele, designer della maison Gucci, il cui prezzo sembra aggirarsi intorno ai 6mila euro (non è infatti tra i capi in vendita sul sito ufficiale della maison). A metà della prima strofa però, il cantante ha lasciato cadere il mantello, restando quasi nudo. Nemmeno 20 minuti dopo, si è aggiudicato il primo posto tra le ricerche della prima serata di Sanremo. Il picco è stato raggiunto alle 22:28 quando le ricerche sono arrivate a toccare i cinque zeri e un secondo spike è stato registrato alle 3.08 di mattina. Lyst aggiunge anche che l’età media degli utenti che hanno ricercato la tutina è compresa tra i 25 e 34 anni e il 32% di questi è uno studente.

*Il grafico è tratto dal sito web Lyst

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival di Sanremo 2020, le pagelle dei look della prima serata: Diletta Leotta voto 3, Rula Jebreal come una principessa Disney – FOTO

next
Articolo Successivo

Sanremo 2020, “è un fatto o si dice?”: Francesco Sarcina porta con sé la figlia Nina, camerini separati per Al Bano e Romina

next