La leggenda continua, di generazione in generazione. Al 93′ di Milan-Verona (terminata 1-1) ha infatti esordito in Serie A Daniel Maldini, figlio secondogenito di Paolo e nipote di Cesare. Maldini Jr è entrato al posto di Castillejo, debuttando in massima serie all’età di 18 anni.

Daniel ha indossato la maglia rossonera 66 anni dopo l’esordio del primo Maldini, Cesare, avvenuto nel 1954. Poi è stata la volta di Paolo che ha debuttato col Milan ad appena 16 anni il 20 gennaio 1985, diventano poi simbolo e capitano del club, con 5 Coppe dei Campioni alzate al cielo. Ora è la volta di Daniel che al contrario dei due predecessori però è un centrocampista offensivo. Ad assistere al suo esordio in tribuna c’era ovviamente anche papà, nella veste di direttore tecnico dell’attuale Milan.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milan-Verona 1-1, senza Ibra non arriva la vittoria. L’Atalanta frena col Genoa (2-2), la Lazio riparte e travolge la Spal: 5-1

next
Articolo Successivo

Serie A, il contrappasso di Urbano Cairo: sognava di fare il Berlusconi, ma si risveglia con un Torino da incubo

next