“Mi avevano invitata a Sanremo per partecipare al galà sui 70 anni della manifestazione. Mi ero comprata anche un bel vestito, ma ieri mi hanno detto che la mia presenza è stata cancellata. Che peccato”. Wilma De Angelis, 90 anni tra pochi mesi e più di 60 anni di carriera, è un po’ dispiaciuta. Lunedì 3 febbraio avrebbe dovuto partecipare alla celebrazioni di Sanremo, ma alla fine non ci sarà. “Non è una mancanza di rispetto annullare una presenza a una settimana dall’evento? Uno ci rimane un po’ male, ma non ne faccio una malattia e non voglio neppure far polemiche. Piuttosto ho scatenato un putiferio su Facebook, dove ho ricevuto più di 300 messaggi. Questo è il mio compenso spirituale all’assenza da Sanremo. Significa che il funerale non me l’hanno ancora fatto, c’è ancora chi mi vuole bene (ride, ndr). Sa, mi sono un po’ ritirata negli ultimi anni. Faccio sempre meno: non ne ho più voglia e sono stanca. Insomma, avevo detto basta. Ma questa mi sembrava un’occasione carina per tornare sul palco”, racconta la cantante a ilfattoquotidiano.it.

Il 3 febbraio ci sarà un galà per celebrare il Festival della Canzone. Dal Casinò di Sanremo, saranno ospiti Pippo Baudo, Diletta Leotta e Belen Rodriguez e la serata vedrà sul palco i Big dei Festival che furono. “Quando il mio impresario mi aveva informata dell’invito della Rai ero felice. A Sanremo si va sempre volentieri. E poi, senza falsa modestia, un invito me lo sarei pure meritato. Ma gli autori hanno cambiato la scaletta e per me non c’è più posto. Non so chi altro ci sarà, anche perché i cantanti che hanno partecipato ai vecchi Festival purtroppo sono quasi tutti al Famedio, il cimitero di Milano”.

Sanremo, comunque, rimane nel cuore di Wilma De Angelis. “Non me lo perdo mai, ormai è una ricorrenza fissa. Sa, Sanremo è stato molto importante per la mia vita. Ho cominciato lì la mia carriera, nel 1959, con Nessuno e poi ho partecipato cinque volte alla gara. Se mi sarebbe piaciuto essere celebrata? Un gesto molto carino l’ha fatto Marco Liorni, un anno fa. Mi ha invitata nella sua trasmissione per consegnarmi un premio per i 60 anni dalla mia prima partecipazione. Solo lui mi ha celebrata”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mirko Matteucci, “Missouri 4 torna dopo mesi di silenzio: “Ti mettono su un aereo e ti dicono vai”

next
Articolo Successivo

Festival di Sanremo 2020, la rivelazione di Alfonso Signorini: “Amadeus da lei non se lo aspettava proprio”

next