Il voto di domenica in Calabria e in Emilia-Romagna “non riguarda la sopravvivenza del governo, perché non si vota per l’esecutivo”. A dirlo è il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a margine della presentazione del manifesto di Assisi. Incalzato da una giornalista, secondo cui in caso di vittoria del centrodestra – e in generale, considerate le ultime elezioni regionali (ed europee) – il Parlamento non rispecchierebbe il voto degli italiani, il capo del governo ha risposto: “Dottoressa, si chiama democrazia parlamentare. Funziona così…”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Emilia-Romagna, il sindaco ferrarese ai pm: “Pressioni da Bonaccini perché la mia vice è in lista per Borgonzoni”. Lui: “Gettano fango”

next
Articolo Successivo

Regionali Emilia-Romagna, contestatori al comizio di chiusura del centrodestra: “Ravenna antifascista. Buffoni”. E arrivano sotto il palco

next