“Il problema non è che i preti si sposino, ma è che i preti di oggi sono preti falsi, impiegati del Padreterno”. Così don Antonio Mazzi, fondatore della comunità per il recupero dalla tossicodipendenza Exodus, commenta la presa di posizione del papa emerito Joseph Ratzinger, che ha definito il celibato dei sacerdoti “indispensabile”. A ottobre, il documento finale del Sinodo dei vescovi per l’Amazzonia aveva aperto alla possibilità che i diaconi permanenti in servizio nelle regioni più isolate dell’America latina potessero essere ordinati sacerdoti. “La Chiesa oggi è divisa tra quella delle regole e quella delle pecorelle smarrite”, dice don Mazzi. “Spero che Francesco riesca a dar vita a un cambiamento tale che dopo la sua morte non si possa più turnare indietro”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Foggia, incendiata l’auto delle guardie ambientali di Manfredonia: il video pubblicato su Facebook

next
Articolo Successivo

Milano, operaio morto nel cantiere della metro: la Procura apre un’inchiesta

next