Nel 2018 aveva sconvolto la comunità scientifica annunciando la nascita delle prime due gemelle con il Dna geneticamente modificato in laboratorio e ora, proprio per quelle ricerche, è stato condannato a tre anni di carcere. È quanto successo allo scienziato cinese He Jankui, come riferisce l’agenzia di stampa Xinhua, precisando che il ricercatore è stato giudicato colpevole da un tribunale di Shenzhen per “aver effettuato illegalmente manipolazioni genetiche di embrioni per fini riproduttivi”. He si era difeso dalle accuse sostenendo di avere alterato i geni delle gemelle in modo da difenderle dall’Hiv. Sulla vicenda era stata aperta un’inchiesta e le autorità cinesi avevano promesso una “seria punizione” per lo scienziato.

L’agenzia di stampa statale Xinhua, aggiunge che il ricercatore è stato anche multato per 3 milioni di yuan (circa 400mila euro) e che altri due scienziati che hanno lavorato con lui al progetto sono state condannate con la stessa accusa.”I tre accusati non avevano la certificazione adeguata per praticare la medicina e nel cercare fama e ricchezza hanno deliberatamente violato le normative nazionali in materia di ricerca scientifica e cure mediche”, ha reso noto il tribunale cinese che ha emesso la sentenza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Australia ancora in fiamme, cittadini lanciano petizione per cancellare fuochi di Capodanno: “Usiamo quei soldi per fermare gli incendi”

next
Articolo Successivo

Il ciclista professionista Dlamini arrestato mentre si allena: i ranger gli rompono il braccio. La video-denuncia

next