In piazza San Giovanni a Roma, per la manifestazione delle Sardine, hanno partecipato con migliaia di cittadini anche diverse personalità e intellettuali. Tra questi lo scrittore Erri De Luca: “Sono qui per imparare una lezione politica da questa gioventù capace di trasmettere una volontà di contare e di contarsi”, ha rivendicato. Non crede però in un’evoluzione del movimento in un partito: “Non credo che si chiuderanno in una forma partito. Lo hanno escluso loro tessi”, ha aggiunto De Luca, sperando in una prosecuzione di questo movimento.
“Le sardine per natura non si sciolgono finché c’è il tonno sotto, cioè un sentimento di pericolo dovuto alla licenza con cui circolano messaggi fascisti e razzisti. Questo sentimento ha convocato questi Stati generali di una nuova generazione politica”, ha spiegato lo scrittore. Per poi concludere: “Questa piazza non è esclusivamente di sinistra. È inclusiva: è di tutti coloro che vogliono liberarsi della propaganda razzista e fascista. Questo Paese non lo è”.
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Elezioni Uk, la leadership di Corbyn è annegata nel Tamigi. Ma un merito gli va riconosciuto

next
Articolo Successivo

Popolare di Bari, il governo vara il decreto. 900 milioni per il salvataggio, con la realizzazione di una banca d’investimento

next