Un tempo c’era La Tv dei Ragazzi, poi è arrivata la Melevisione, oggi ci sono i Me Contro Te. Al secolo Luigi Calcagna e Sofia Scalia, tutti li conoscono con i nomignoli Luì e Sofì. E sono un vero fenomeno. 26 anni lui, 24 lei, sono fidanzati nella vita e colleghi sul lavoro. Ormai cinque anni fa hanno debuttato su Youtube con un canale basato sulle “challenge”, le sfide che spopolano sul web. Oggi, mezzo decennio più tardi, sono diventati il punto di riferimento per il “team trote”, come si chiamano i loro milioni di followers, quasi tutti bambini tra i 4 e i 10 anni.

Un po’ babysitter virtuali, un po’ fratelli maggiori, di loro i genitori si fidano. Perché? I loro video sono “puliti” e affidabili: mai una parolaccia, e nemmeno un atteggiamento scorretto o una situazione fuori posto (non è un caso se il Moige – Movimento Italiano Genitori li ha premiati per i contenuti educativi dei loro video). Ecco il motivo per cui ogni settimana il video più visto in assoluto su Youtube è sempre il loro, che intanto – tra challenge, rank e slime – hanno superato i due miliardi di visualizzazioni complessive.

Un fenomeno davvero impressionante, che ha ormai travalicato i confini virtuali dei social: i due ragazzi cresciuti nella provincia di Palermo approderanno al cinema. Succederà a partire dal 17 gennaio 2020 (al bando la scaramanzia), quando le migliori sale cinematografiche proporranno in cartellone il film “Me Contro Te – La Vendetta del Signor S”. Dove il Signor S è lo pseudonimo con cui viene chiamato l’acerrimo nemico della coppia, già protagonista di tanti loro video, con cui per la prima volta si ritroveranno faccia a faccia. Se il film è la ciliegina su una torta cominciata nel 2014, i bei faccini di Luigi e Sofia si possono trovare anche in libreria. Le loro fatiche su carta vanno a ruba: il loro primo libro ha venuto 160mila copie, e il 19 novembre è uscita la loro terza “opera”, Le Fantafiabe di Luì e Sofì, che è tutt’ora il libro per bambini più venduto in Italia. Qui le due webstar si calano nei panni dei protagonisti di quattro tra le fiabe più famose (La bella e la bestia, Raperonzolo, Peter Pan, Aladino e La lampada meravigliosa), rivisitandone la trama. Un prodotto in pieno target.

Ma non è mica finita qui. Soltanto negli ultimi tre mesi con il marchio Me Contro Te sono usciti – in ordine – un diario scolastico, una canzone, delle card interattive vendute in edicola e pure una collezione di scarpe. Insomma, di Luì e Sofì non si butta via niente, perché tanto tutto quel che toccano diventano oro. Finché dura…

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alessandra Mussolini, la battuta piccante a Giuseppe Brindisi in diretta al Tg4: “Monello, ti voglio nudo sul calendario”

next
Articolo Successivo

Procione si aggira ubriaco tra le bancarelle di un mercatino di Natale: catturato e ucciso

next