Dal passato di cantante, agli inizi come leader di provincia e fondatore della Lega Lombarda, alla mancata laurea in medicina, fino all’arrivo nei palazzi romani, come primo senatore leghista. Un documentario del regista Francesco Amato, Umberto B. Il Senatur’, in prima tv su canale Nove giovedì 12 dicembre alle 21.25, racconta la vita di Umberto Bossi. Attraverso le voci dei compagni di partito, come l’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ma anche altre, come quelle di Irene Pivetti, Gianfranco Fini, Massimo D’Alema e Gad Lerner, il documentario ripercorre l’arco della vita di Bossi fornendo una narrazione non solo del personaggio pubblico, ma anche un ritratto intimo dell’uomo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conto alla rovescia, “alle donne piace quello di 12 cm”: Gerry Scotti fa la domanda imbarazzante, in studio cala il gelo

next
Articolo Successivo

Detto Fatto, Bianca Guaccero sbotta con Jonathan: “Questa storia è diventata un affare di Stato”

next