Dal passato di cantante, agli inizi come leader di provincia e fondatore della Lega Lombarda, alla mancata laurea in medicina, fino all’arrivo nei palazzi romani, come primo senatore leghista. Un documentario del regista Francesco Amato, Umberto B. Il Senatur’, in prima tv su canale Nove giovedì 12 dicembre alle 21.25, racconta la vita di Umberto Bossi. Attraverso le voci dei compagni di partito, come l’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, ma anche altre, come quelle di Irene Pivetti, Gianfranco Fini, Massimo D’Alema e Gad Lerner, il documentario ripercorre l’arco della vita di Bossi fornendo una narrazione non solo del personaggio pubblico, ma anche un ritratto intimo dell’uomo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Conto alla rovescia, “alle donne piace quello di 12 cm”: Gerry Scotti fa la domanda imbarazzante, in studio cala il gelo

next
Articolo Successivo

Detto Fatto, Bianca Guaccero sbotta con Jonathan: “Questa storia è diventata un affare di Stato”

next