Adriano Celentano si è lasciato andare ad un’invettiva contro il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il filosofo Massimo Cacciari, incolpandoli di aver “sabotato” il referendum per l’indipendenza della città lagunare da Mestre tenutosi domenica scorsa. È successo giovedì sera nell’ultima puntata di Adrian: “Brugnaro, in compagnia di Cacciari e di entrambi i suoi successori, sono stati i veri promotori della svendita di Venezia – ha esordito il Molleggiato -. Loro quattro infatti, chiamati anche i quattro dell’orsa peggiore, hanno incitato i cittadini di Venezia ad astenersi dal voto e il quorum così si è ammalato. La colpa maggiore non è tanto di Cacciari, Brugnaro e gli altri ma è dei veneziani. Come fate a non accorgervi della trappola in cui state cadendo?”.

“Eppure Cacciari è stato chiaro quando pubblicò il famoso manifesto dal titolo ‘Privatizzare Venezia’ – ha proseguito Celentano -. Infatti, Venezia oggi è in vendita, i palazzi, le isole, i monumenti artistici e fra un po’, cari veneziani, venderanno anche voi se non tenete gli occhi aperti. Venezia è una delle sette meraviglie del mondo, esposta come nessun’altra alle sfide del cambiamento climatico. Potrebbe essere la sede ideale di un’agenzia internazionale per l’ambiente. E invece, per colpa di quel voto mancato di voi veneziani, Venezia rischia di sprofondare sotto i piedi di 32 milioni di turisti ogni anno“, ha concluso Adriano Celentano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sanremo 2020, sarà Nicola Savino a condurre ‘L’Altro Festival. Accoglienza tiepida per il già conduttore de Le Iene

next
Articolo Successivo

Alena Seredova pubblica una foto con Bianca Atzei: “Giuro, non sono in punta di piedi”. I fan la criticano: “Uno scatto mortificante”

next