Amici”, il talent show di punta di Canale 5, ideato e condotto da Maria De Filippi taglia il traguardo dei diciannove anni di messa in onda. Dati Auditel stabili e comunque alti per la prima puntata del programma. Ieri erano sintonizzati 3.157.000 spettatori e 20.9% di share, lo scorso anno ha raccolto 3.064.000 spettatori con il 21.2% di share. Già dalla prima puntata di presentazione della classe, il talent mette subito le cose in chiaro. Ci sono piccoli elementi che lasciano presagire nuovi meccanismi interni alla scuola che faranno certamente discutere: il libretto degli studenti e il registro di classe. Sicuramente l’uso da parte di allievi e professori di questi due “nuovi” strumenti creerà anche qualche polemica sicuramente. Gli insegnanti di ballo sono stati tutti confermati: Alessandra Celentano (che già si fa riconoscere con un “vi trovo molto mosci e vi saluto” durante i casting), Veronica Peparini e Timor Steffens. Una novità sul versante dei professori di canto. Oltre a Rudy Zerbi e Stash dei The Kolors ecco la new entry, la speaker radiofonica Anna Pettinelli che subito si presenta: “Vi prego non odiatemi”. C’è da scommettere che l’ex protagonista di “Temptation Island Vip”, in qualche modo si farà notare.

Intanto i banchi per i ballerini e cantanti sono aumentati a 17. La squadra dei cantanti è formata da Nyvinne, ora con il nome d’arte Nyv che è stata seconda dietro Mahmood nella seconda finale di “Sarà Sanremo” nel 2017, mentre ha partecipato a “Sanremo Giovani” nel 2018 con “Io ti penso”. E ancora Gaia Gozzi, seconda classificata nel 2016 a “X Factor 10” nella squadra di Fedez, Jacopo Ottonello con un interessante stile musicale tra John Mayer e Paolo Nutini, la quota rap è assicurata da DevilA che è anche tra i semifinalisti di Sanremo Giovani, quindi ha rinunciato al suo posto, Francesco Bertoli che ha già partecipato a “X Factor 2016” (si ritirò con la vecchia band Jarvis) ed ancora “X Factor 2017” (eliminato ai Bootcamp). Già chiaro il carattere sia di Giulia Molino (la voce ricorda vagamente Giordana Angi, aveva già partecipato due anni fa ai casting) e Martina che già mette le mani avanti: “Litigo facilmente”. Quest’ultima si è resa protagonista di un siparietto con Maria De Filippi che prima ha finto di congedarla, dicendole che non aveva ottenuto il banco, e poi l’ha apostrofata richiamandola: “Ah cretina vieni qua”. La squadra dei cantanti conta anche la presenza di Stefano Farinetti, Michelangelo Vizzini (da “Io Canto” del 2013) e la band I Nico, capitanata da Nicolò. In attesa di giudizio il rapper Skioffi e Gabriele, entrambi con il giudizio sospeso da Rudy Zerbi che vuole valutarli ulteriormente sulla scrittura.

Proprio sui testi delle canzoni di Skioffi (nome d’arte di Giorgio Iacobelli) è divampata la polemica social. In particolare l’attenzione si è focalizzata su “Yolandi”, tratto dal mixtape “JollyMixtape” pubblicato nel 2017 e presente su YouTube. Il brano ha un testo violento con un protagonista maschile che usa violenza su una ragazza. Tra i versi incriminati (e qui pubblicabili) “La sbatto contro il muro, tolgo il fondotinta con la forza dei miei schiaffi”. Anche altri brani contengono testi spinti e forti come “In Fondo Al Bar”, “Succhiamy” e “Psicopatico”. Da una parte i fan del rapper lo hanno difeso etichettando quella produzione come “roba vecchia” e che non riflette il percorso artistico attuale del cantante, testimoniato dall’album “Benjamin” pubblicato a giugno. Altri, e sono la maggioranza, stanno chiedendo di non ammetterlo nella classe, protestando e indignandosi per la violenza inaudita delle parole che inneggerebbero al femminicidio e alcuni passi sono anche blasfemi. Sempre a proposito della nuova produzione del rapper, una delle canzoni del disco “Benjamin” si intitola “Charles Manson”, il criminale mandante di due tragici fatti di sangue: l’eccidio di Cielo Drive dove furono assassinati l’attrice e moglie di Roman Polanski, Sharon Tate (incinta di otto mesi e mezzo) e quattro suoi amici e quello ai danni del dirigente d’azienda Leno LaBianca e sua moglie. I versi di questa canzone lasciano ben poco spazio all’immaginazione: “Strappale dal grembo il sogno che hanno costruito. Poi lascia il feto sporco nelle braccia del marito”. Dal canto suo il rapper aveva già replicato, in una intervista rilasciata al sito “La casa del rap”, contro chi lo ha criticato in passato per le dure parole usate nelle sue canzoni, tra cui “Yolandi”. “Essere bigotti non è una novità. – ha dichiarato – Se non viene capita una canzone il problema è il loro, probabilmente siamo solo di generazioni diverse. Quando fai tante cose belle, le persone se le dimenticano. Quando arrivi a fare una sola cosa, magari apparentemente sbagliata, le persone se la ricordano a vita. Funziona così”. Bisognerà ora capire la produzione di “Amici”, che per ora tace, cosa voglia fare con un caso così eclatante.

Tornando alla classe di quest’anno, sul versante dei ballerini ci sono: Alioscia Grossi che si commuove (ha partecipato da bimbo a “Chi ha incastrato Peter Pan?” nel 2010). È il secondo tentativo andato a segno, dopo averci provato nel 2018. E poi ancora Talisa, Federico, Giorgia e Sofia. Valentin, ballerino di latino americano, invece ha il giudizio sospeso da Alessandra Celentano perché vuole il confronto con un altro ballerino di danza classica straniero, che arriverà in Italia settimana prossima.

Infine in molti si aspettavano la presenza tra i banchi di danza di Miguel Chavez, protagonista dello scorso anno, che non è entrato al Serale per un soffio. Il ballerino ha anche vinto una borsa di studio e Maria De Filippi lo aveva invitato a ricandidarsi per la nuova edizione. Così con un lungo post di auguri su Instagram per i nuovi allievi, Miguel spiega perché quest’anno non si è ripresentato: “Grazie al grandissimo premio che mi è stato consegnato da Banca 5 e soprattutto grazie a Timor Steffens e ad ‘Amici’ ho potuto studiare molto. – ha dichiarato – Ho fatto tante lezioni con molti coreografi, ho avuto una speciale proposta da Timor Steffens di poter partecipare al suo show ‘Dance Dance Dance’ il quale mi ha aiutato tanto perché c’erano tante coreografie da imparare ed è stato grandioso perché ho allenato molto la memoria e le mie skills in altri stili. Posso solo dire che sono cresciuto ancora di più. Oggi mi rendo conto che ho fatto dei bei passi da giganti e continuerò a farli perché non si smette mai di crescere e di diventare più bravi. Ragazzi mi è stata data l’opportunità di poter studiare liberamente e io l’ho fatto e posso solo dire che non potevo ricevere un regalo migliore. Inoltre grazie a questi eventi che ho partecipato ho potuto conoscere ed incontrare tante persone che mi hanno sostenuto e seguito ed è stato davvero bello e speciale”.

Tirando le somme e ad una prima impressione sembra che la direzione di quest’anno del programma sia puntare sui visi che bucano lo schermo, la semplicità, che abbiano la voglia di arrivare e la fame di successo. Il profilo della popstar perfetta che sbanchi Spotify. Del resto non è nemmeno un caso che si venga data una possibilità a chi ha già tentato con altri talent o con Sanremo. Una scommessa alta, che per arrivare a buon fine dovrà far perno sull’interesse del pubblico televisivo che segue i talent, un genere ormai saturo da qualche anno sia dal punto di vista degli ascolti che discografico.

Articolo Precedente

Una storia da cantare, Ornella Vanoni sul palco: “Non si sente un ca**o, dai con queste luci”. Il video virale

next
Articolo Successivo

Il Collegio, l’allieva Mariana Aresta contro il programma: “Montano le scene in modo strano. Sembriamo persone diverse”

next