La proposta di concedere il diritto di voto ai sedicenni non suscita grande entusiasmo tra i cittadini che abbiamo interpellati in strada. In gran parte sono contrari perché “a 16 anni non si è ancora pronti”. Altri si dicono favorevoli a “portare a 18 anni anche il voto per il senato” poiché quella è la soglia della maggiore età. Ma c’è chi concorda con la proposta rilanciata recentemente da Enrico Letta e condivisa da molti esponenti politici di vari partiti, perché “i ragazzi di oggi sono molto più svegli, informati e pieni di stimoli che in passato”. Tra gli intervistati non mancano alcuni teenagers, che perlopiù riconoscono: “meglio aspettare i 18 anni, non ne sappiamo abbastanza”. E voi che ne dite?

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Umbria, Zingaretti contro Salvini: “Si vergogni, ci fa la morale ma non ci ha detto dove sono finiti i 49 milioni di euro”

next
Articolo Successivo

Umbria, Berlusconi sbertuccia il ritratto di San Francesco: “Aveva le orecchie a sventola…”

next