Dopo due mesi, è stata finalmente riscossa la vincita da record al Superenalotto: un premio di 209 milioni di euro vinto a Lodi il 13 luglio con una schedina da 2 euro. A dare l’annuncio è Sisal SpA, concessionaria del Superenalotto, che ha fatto sapere che la fortunata schedina è stata presentata per le procedure di ritiro del premio, a cura di un ente Bancario incaricato dal vincitore, che mantiene dunque l’assoluto anonimato. Si tratta della vincita più alta mai assegnata nella storia del Superenalotto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Franco Gatti dei Ricchi e Poveri parla del figlio morto: “Beveva molto e ha fatto una cazzata con gli stupefacenti”

next
Articolo Successivo

“Claudia Gerini mi ha rubato il cellulare”: l’accusa del paparazzo Maurizio Sorge

next