Dopo due mesi, è stata finalmente riscossa la vincita da record al Superenalotto: un premio di 209 milioni di euro vinto a Lodi il 13 luglio con una schedina da 2 euro. A dare l’annuncio è Sisal SpA, concessionaria del Superenalotto, che ha fatto sapere che la fortunata schedina è stata presentata per le procedure di ritiro del premio, a cura di un ente Bancario incaricato dal vincitore, che mantiene dunque l’assoluto anonimato. Si tratta della vincita più alta mai assegnata nella storia del Superenalotto.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Franco Gatti dei Ricchi e Poveri parla del figlio morto: “Beveva molto e ha fatto una cazzata con gli stupefacenti”

next
Articolo Successivo

“Claudia Gerini mi ha rubato il cellulare”: l’accusa del paparazzo Maurizio Sorge

next