“Il primo incontro che abbiamo avuto io e il presidente Conte stamattina è stato con Al Sisi e ovviamente al centro dei colloqui c’è stato il caso Regeni. Noi ci aspettiamo dall’Egitto risposte il prima possibile su come intendano colpire i colpevoli di quel delitto”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a New York. Il governo continuerà a impegnarsi fino a che “non ci sarà un chiaro epilogo della vicenda Regeni, la verità su tutta la vicenda e ovviamente i colpevoli puniti”, ha aggiunto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Regionali Umbria, Di Maio: “Patto civico con Pd possibile perché situazione emergenziale. Nessun automatismo in altre regioni”

next
Articolo Successivo

Pd, Zingaretti alla direzione nazionale: “Siamo un partito respingente. Dibattito congresso superato, ora apriamo le porte”

next