La Milano Fashion Week si è aperta con un tuffo in piscina (la storica Cozzi, gioiello di architettura degli anni Trenta). In questi ultimi giorni d’estate, complice il clima ancora caldo, Benetton ha portato a bordo vasca la sua “color wawe“, una sfilata che è una vera onda di colore mentre dal trampolino si esibiscono i campioni mondiali Giovanni Tocci, Noemi Batti e Gabriele Auber che, dalla pedana, hanno incantato il pubblico con i loro tuffi. È proprio l’acqua a fare infatti da fil rouge, assieme all’iconografia delle storiche campagne pubblicitarie firmate dal fotografo Oliviero Toscani per il brand trevigiano, il tutto all’insegna della sostenibilità ambientale. Jean Charles de Castelbajac ha fatto sfilare il trench di carta simbolo di questa collezione, che è un viaggio in barca tra i porti del Mediterraneo, con tante suggestioni marinare ma a tutto colore, gonne come cartoline da Saint Tropez e felpe e abiti con le stampe di Braccio di Ferro, eletto da Benetton “ambasciatore ecologico” (un po’ come Greta Thumberg) in qualità di “marinaio forzuto che protegge gli oceani”.

C’è poi la maxi t-shirt decorata con tanti piccoli maglioncini applicati a mo’ di tasche o quelle con stampati preservativi giganti o baci gay, direttamente dalle campagne di Toscani, o ancora quelle multicolor con pennellate arcobaleno. Le tinte più accese si alternano ai “Pastel-Bajac”, i toni pastello del rosa, lilla e celeste tanto cari al direttore artistico, accompagnati dal classico cappello da marinaio. Suggestioni svariate e eterogenee, che valorizzano capi basic tra i bestseller del brand come il pullover, calze a righe, t-shirt e li caban in tela cerata, rendendoli al contempo esclusivi e pratici, da indossare nel look da ufficio (come lo spezzato dal taglio maschile) o nel tempo libero, come le gonne-cartolina dal taglio bon ton. A dimostrazione che il fast fashion può competere con le grandi griffe da fashion week, offrendo capi “da passerella” a prezzi democratici.

Nell’attesa di entrare nel vivo con i defilé di N21, Alberta Ferretti, Jil Sander e Prada – in programma questo pomeriggio – c’è stata un’altra sfilata a bordo piscina, quella di Arena in collaborazione con Dhl Express ai Bagni Misteriosi, che ha presentato la nuova collezione di costumi ideata dalla designer Francesca Liberatore con uno spettacolo di nuoto sincronizzato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giulia De Lellis, il suo libro in vetta alle classifiche. E alcune frasi già virali: “Sono schifata! Quanto? Prendete ciò che vi fa venire la nausea… mescolate fino a ottenere un composto di me***”

prev
Articolo Successivo

Milano, rapper arrestato per aggressione e rapina: “Avevo bisogno di soldi per la base del mio nuovo singolo”

next