Amazon ha approfittato dell’IFA 2019 di Berlino per annunciare la nuova Fire Tv Stick, la rinnovata edizione della pennetta che si collega alla porta USB di qualsiasi televisore, trasformandolo in un apparecchio smart. Si può usare per memorizzare le app che danno accesso a YouTube, ai programmi Rai e a quelli Mediaset, oltre ovviamente al catalogo Amazon Prime Video, la novità è che ora include anche Netflix.

A scanso di equivoci, non è che chi acquista il nuovo Fire Tv Stick potrà vedere gratuitamente Netflix: dovrà comunque pagare l’abbonamento mensile al fornitore. Semplicemente non gli servirà passare dal Chromecast o usare altre soluzioni alternative per vedere i programmi sul TV, potrà controllare tutto con un unico strumento. Una comodità che sicuramente molti troveranno interessante.

L’altra notizia interessante è il prezzo: in conformità alla politica commerciale di Amazon, la nuova Fire Tv Stick costa 40 euro (per i primi giorni ci sono sconti promozionali), mentre il modello al top di gamma che è anche compatibile con i contenuti in 4K costa 60 euro. In entrambi i casi è incluso il telecomando, non disponibile con il concorrente più blasonato di Google, il Chromecast.

Secondo elemento di interesse è il telecomando, che permette di usare l’assistente vocale Alexa. È incluso nella confezione del modello da 50 euro, chi sceglie la Fire Tv Stick di base può acquistarlo a parte per 15 euro per un periodo di tempo limitato, poi salirà a 30 euro. Il telecomando è compatibile anche con i modelli più vecchi della Fire Tv Stick.

Fire TV Cube

Il secondo grande annuncio di Amazon riguarda il Fire TV Cube, la nuova versione del player per lo streaming video, che a questo giro diventa compatibile con i video 4K e si preannuncia più potente grazie alla presenza di un nuovo processore esa-core. Onnipresenti i controlli vocali. Questo dispositivo sarà disponibile dal 10 ottobre in Stati Uniti e Canada, Regno Unito e Germania. Purtroppo per il momento l’Italia è esclusa.

Nebula Soundbar – Fire TV Edition

Prodotta da Anker, questa soundbar è progettata fruire dei contenuti della piattaforma Fire TV in qualità Dolby. L’aspetto più interessante è che la piattaforma Fire TV sarà disponibile su qualsiasi TV a cui sarà collegata Nebula, che ha quindi il “potere” di aggiungere al TV un’interfaccia per accedere ai contenuti, oltre a migliorarne l’audio. Anche qui non manca l’assistente vocale Alexa. Gli italiani interessati dovranno pazientare, perché al momento il lancio (fissato per novembre) non include il Belpaese.

Smart TV

Amazon ha inoltre annunciato la sua prima smart TV, realizzata in collaborazione con Toshiba. È un prodotto con schermo OLED da 65 pollici a risoluzione 4K, che sarà disponibile da ottobre negli Stati Uniti. Sono in corso trattative con altri produttori di TV per la commercializzazione in tutto il mondo: si parla di Grunding e JVC per il momento. Anche in questo caso l’Italia dovrà attendere.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Acer strizza l’occhio ai professionisti della creatività con la nuova gamma di notebook e monitor ConceptD Pro

next
Articolo Successivo

Lenovo Yoga SmartTab, nuova vita al tablet all’insegna della smart home

next