Dopo il voto delle Europee Salvini “ha posto in essere un progressivo distacco dall’azione di governo. Operazione che lo ha distratto dai suoi stessi compiti istituzionali”. A queste parole dette in aula da Giuseppe Conte, Salvini gli dice: “Su questo sbagli amico mio”, “mi parlerai dopo” replica il presidente del Consiglio e Salvini ribadisce: “su questo sbagli”.

Altre scintille tra Conte e Salvini sull’invocazione del leader della Lega di “pieni poteri e richiami alle piazze”. “Una concezione che mi preoccupa” afferma il Presidente del Consiglio prossimo alle dimissioni. E poi ancora, botta e risposta sulla “vicenda russa”, dove Conte raccoglie gli applausi dei senatori del Partito Democratico e Salvini fa ampi gesti a dimostrare la sintonia tra gli M5S e i dem. Altro scontro sui simboli religiosi con attacco di Conte e Salvini che replica baciando il suo rosario. Al termine del discorso, il vacuo. Tra Conte e Di Maio, invece, strette di mano e complimenti. Con anche il sottosegretario della lega Giorgetti che si complimenta con l’ormai ex presidente del Consiglio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Crisi, Meloni: “Conte vuole solo difendere M5s. FdI non c’è per nessun inciucio”

prev
Articolo Successivo

Crisi, Morra a Salvini: “Il rosario in Calabria è un messaggio alla ‘ndrangheta”

next