“Siamo qui a commemorare queste vittime perché qualcuno che doveva mantenere in piedi questo ponte non ha fatto il suo dovere“. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio dopo la cerimonia a un anno dal crollo del ponte Morandi a Genova. “Il nostro dovere – ha aggiunto – di fronte a tragedie come questa è di avviare le procedure per la revoca della concessione

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi politica, il silenzio assordante della Chiesa italiana

prev
Articolo Successivo

Tramite il M5S volevo servire il popolo, ma ho sbattuto contro il muro della nuova casta

next