“Stanno usando il nostro nome per post meschini circa la morte di Nadia Toffa. Non è opera nostra, seguiranno denunce”. È quanto ha fatto sapere Taffo, l’agenzia funebre divenuta popolare per la sua brillante attività social che ha voluto prendere le distanze dai molti post pubblicati in queste ore sfruttando il nome e il brand dell’impresa per ironizzare sulla scomparsa di Nadia Toffa, la conduttrice delle Iene che si è spenta dopo una lunga malattia.

Nel suo post, Taffo ha pubblicato anche alcuni screenshot dei messaggi degli hater che hanno utilizzato illegittimamente il suo brand, con nomi e cognomi ben in vista. In uno si vede il viso sorridente di Nadia e la scritta: “Vendo protesi odontoiatrica in ceramica causa cessata attività, no perditempo. Citofonare Taffo“. In un altro: “Benvenuta in famiglia. Nadia Taffo“. Ma questi sono solo alcuni esempi di quanto sta circolando in Rete e che l’agenzia funebre sta provvedendo a segnalare.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Giulia Ragazzini, la Miss Europa rivela: “Un famoso cantante mi ha proposto di fare sesso con lui davanti al gatto”

prev
Articolo Successivo

Nadia Toffa morta, tutto quel (poco) che sappiamo sulla sua vita privata: l’ex che non la accompagnava alla “chemio”

next