Da una parte della carreggiata Gianluca, un ragazzo di Cremona che, usando ripetutamente il clacson e sbracciandosi, cerca di convincerli a frenare. Dall’altra parte della strada, due anziani su un’auto bianca che viaggiano contromano. Il video è stato girato nel primo pomeriggio su una delle tangenziali di Cremona, a nord-ovest della città. Gianluca si è accorto che la coppia percorreva il collegamento viario tra la Paullese e la Codognese nel senso sbagliato di marcia. I due, probabilmente turisti, in un primo momento non sembravano accorgersi di nulla (la strada, a quell’ora, fortunatamente era deserta). Fino a che l’insistenza del ragazzo, che è riuscito nonostante il guard rail ad attirare l’attenzione dei due e a spiegare loro che il senso di marcia corretto era l’altro, ha avuto la meglio. E così quanto successo in tangenziale non ha portato, per fortuna, ad alcuna conseguenza

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Genova, scoppia la guerra del porto: senza gara la concessione fino al 2054 di un terminal all’imprenditore Aldo Spinelli

next
Articolo Successivo

Migranti, decimo giorno sulla Open Arms: “Resistiamo in questa caldissima domenica. 160 persone hanno diritto di sbarcare, vergogna”

next