Prima alla tv c’era l’uomo che sussurrava ai cavalli, ora sono le star della televisione che si affidano alla donna che sussurra… al grasso. Può sembrare pazzesco ma è ciò che rende Mary Ascension Saulnier una vera e propria guru dalle parti di Hollywood. La chiamano la Fat Whisperer e con il suo originalissimo metodo dimagrante parlerebbe alle cellule adipose che si sono impadronite del corpo, ordinando loro di abbandonarlo. Come riporta Repubblica, sono molte celebrità, da Kate Hudson a Kim Kardashian fino a Paris Hilton, che sono state viste più volte lasciare lo studio di Saulnier a West Hollywood.

Mary Ascension Saulnier non scherza affatto. Ha studiato alla Santa Fe Academy of Natural Healing e con la sua tecnica sostiene di arrivare al cuore delle problematiche legate ad un’alimentazione scorretta. Per farlo non si limita a persuadere le cellule di grasso con ammonimenti tipo “Ti ordino di uscire da questo corpo!”. Si avvale anche di maschere disintossicanti, tè, impacchi, tute gonfiabili riscaldate e una macchina ad ultrasuoni: tutta una serie di tecnologie che fanno salire il prezzo di una seduta con la Fat Whisperer anche fino a 230 dollari. Per questo, più di qualcuno la definisce “the Wallet Whisperer”, la donna che sussurra al portafogli. Mary Ascension Saulnier, comunque, ha fatto della sua lotta al grasso una vera e propria religione. Tanto che i suoi profili social sono diventati un vero punto di riferimento per chi vuole dimagrire, in cui lei dispensa tecniche di cucina crudista, pilates e insegnamenti da life coach.

Quella dei dietologi che vedono il grasso come un “demone” che si impossessa del corpo è una tradizione radicata begli Stati Uniti fin dagli anni ’60, con il suo pioniere, Charlie Shedd, attivo fin dal 1957. Ma come ricorda Repubblica, la correlazione tra obesità, peccato e vizio risale addirittura ai padri della Chiesa, con veri dogmi cristiani alimentari da seguire per smorzare ogni istinto. Il reverendo George Malkmus, per esempio, parlava della ormai nota “dieta della Bibbia”. Nel libro della Genesi ci sarebbero indicazioni alimentari precise (carote, verdure crude, frutta di ogni genere e miele) e allontanarsi da esse significa allontanarsi dalla giusta via.

Cercare di dimagrire lasciando che un guru sussurri al grasso del nostro copro è solo una delle tante tecniche quantomeno bizzarre in voga tra le celebrità di Hollywood. Jennifer Aniston, per esempio, era stata pizzicata a seguire la dieta degli omogeneizzati (Baby Food Diet), un percorso dimagrante fatto di sei pasti con omogeneizzati a base di frutta, verdura, carne e pesce e un solo pasto ipocalorico. Per non parlare, poi, della dieta “visiva”. Si tratta di una tecnica che non comporta grosse modifiche nei regimi alimentari, piuttosto, prevede che ad ogni pasto si indossino degli speciali occhiali con lenti di colore blu. Questo sarebbe in grado di redente il cibo meno appetitoso, alleviando così la sensazione di fame.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Heidi Klum, le nozze segrete a Capri della topmodel (col chitarrista dei Tokyo Hotel) sullo yacht dei matrimoni dei vip

next
Articolo Successivo

Attraversa la Manica sul flyboard: “l’uomo volante” Franky Zapata ce la fa al secondo tentativo. Le immagini

next