“Papà non mi lascerà eredità? Il problema, semmai è un altro“. A dirlo è Eleonora Barbareschi, la figlia dell’attore Luca che, ospite di Io e te su Rai 1, aveva detto di non voler lasciare nessuna eredità ai suoi sei figli: in un’intervista al Corriere, la ragazza ha risposto alle dichiarazioni del padre, spiegando che lei su quell’eredità non ci ha mai contato. “Mi è mancata la sua presenza – ha raccontato Eleonora, la terzogenita -. Non lo faceva per cattiveria, ma perché è troppo preso da sé stesso. Un’assenza scivolata poi nella sua rigidità. La sua fissazione di costringerci a camminare con le nostre gambe. Se, a suo tempo, mi avesse comprato casa non mi sarei mica offesa. Il problema è confondere la linea sottile che intercorre tra il rendere un figlio libero di emanciparsi e l’abbandono”.

Una distanza così grande che Eleonora ha pensato anche di cambiare cognome, per non essere associata al padre ma poi ci ha ripensato: “Ci siamo incontrati: mi sono specchiata nei suoi occhi, abbiamo scoperto di avere delle esperienze condivise e allora mi sono detta: chi se ne importa del cognome, è la genetica che vince. Abbiamo riallacciato il rapporto, la rabbia è sparita. Avevo anche risolto il problema di essere figlia di un personaggio famoso. Condivido con le mie sorelle l’eredità, quella sì, di un genitore con un carattere difficile, che ci ha allevato come tre maschi e quindi con il desiderio di essere libere, di venire riconosciute per i propri sforzi, in maniera meritocratica”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tamara Wilson, il soprano protesta contro l’Aida all’Arena di Verona: “Non mi farò truccare il volto di nero, è razzismo istituzionalizzato”

prev
Articolo Successivo

Milano, arriva il nuovo regolamento per i monopattini elettrici: rischio multe fino a 99 euro

next