È morto all’ospedale di Palermo Antonino Provenzano, il bimbo di 9 anni rimasto gravemente ferito nell’incidente che il 12 luglio ha coinvolto l’auto del padre sulla A29 Palermo-Trapani. Il fratello Francesco, tredicenne, aveva perso la vita la sera stessa. L’uomo aveva appena postato su Facebook un video girato mentre era alla guida e ai test antidroga svolti durante il ricovero è risultato positivo alla cocaina. E’ accusato di omicidio colposo, aggravato dal fatto che fosse sotto effetto di droga.

La Bmw viaggiava ad alta velocità, quando verso le 22.30 del 12 luglio si è ribaltata nei pressi di Alcamo. Nel video pubblicato su Facebook si sente il rombo del motore e si vedono anche i due bambini, poi a un certo punto il buio. Francesco era morto sul colpo, mentre il piccolo Antonino di 9 anni e il padre, al momento ancora in coma, erano stati ricoverati all’ospedale Villa Sofia di Palermo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Alto Adige, auto vola in una scarpata: morte due ragazze di 17 e 19 anni, altre due ferite

next
Articolo Successivo

Libia, “liberato” il peschereccio Tramontana sequestrato martedì nel golfo della Sirte

next