I mercati hanno risposto bene all’accordo del governo Conte con la Commissione europea, che ha deciso di non aprire alcuna procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia. La Borsa di Milano ha reagito con un vero e proprio balzo del 2,4 per cento spinta dal forte rialzo delle banche. Ancor meglio lo spread tra i titoli decennali italiani e quelli tedeschi: il differenziale tra Btp e Bund ha chiuso a quota 197 punti aggiornando i minimi da maggio 2018. Il decennale italiano ha chiuso con un rendimento dell’1,58% sul mercato secondario, che rappresenta i minimi da ottobre 2016.

Numeri positivi che  il ministro del Tesoro Giovanni Tria ha deciso di commentare: “Decisamente una bella giornata per l’Italia – ha detto il titolare dell’Economia – L’impegno del Governo a rilanciare crescita e occupazione nel segno della coesione sociale e della stabilità finanziaria, in linea cioè con le regole Ue del Patto di Stabilità e Crescita, è stato premiato due volte – ha spiegato – Dall’accordo con la Commissione europea e, ancora più importante, dalla reazione estremamente positiva dei mercati. La Borsa è salita dell’1,6% – ha scritto Tria in una nota – il rendimento dei titoli decennali del Tesoro è sceso ai minimi dal dicembre 2017, lo spread in netta discesa“.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alitalia, Di Maio: ‘Atlantia decotta quando toglieremo concessioni, non può salvarla’. La holding: ‘Provoca gravi danni in Borsa’

next
Articolo Successivo

Spread scende ancora a 195, rendimento Btp ai minimi dal 2016. Avvio positivo di Piazza Affari

next