“Quindi la vita di un finanziere vale meno della vita di un clandestino. È una bella responsabilità quella che questo giudice si è preso”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commenta la decisione del gip di Agrigento di scarcerare la capitana del Sea Watch, Carola Rackete. “Secondo me è follia – ha aggiunto -, non è indipendenza della magistratura, ma follia”. E sulla dichiarazione dell’Anm? “Non entro in casa degli altri, ma, viste le spartizioni di poltrone, credo siano gli ultimi a poter dare lezioni”. Il titolare del Viminale però precisa anche che “il 99% dei magistrati è estraneo” al caos procure. “I giudici che fanno commenti politici si candidino col Pd, se saranno eletti faranno loro le leggi”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ue, Sala: “Credibilità e reputazione internazionale dell’Italia mai state tanto basse. Non abbiamo toccato palla”

prev
Articolo Successivo

Libia, compromesso Pd per evitare lo scontro interno: diserta il voto sulle motovedette. E Orfini canta vittoria

next