Stroncato da un infarto mentre è in un cinema a luci rosse a vedere un porno. È accaduto al Palermo, tra le poltroncine dello storico cinema Orfeo, in via Maqueda 25, vicino alla stazione centrale. La vittima è un uomo di 60 anni, residente a Bagheria, che il proprietario del cinema, secondo l’edizione palermitana di Repubblica, ha definito un “cliente abituale”. Il decesso è avvenuto durante la proiezione di Lotta al potere, film hard in programmazione in una tra le pochissime sale a luci rosse rimaste aperte in Italia dopo l’avvento del porno free online. Si contano sulle dita di due mani i cinema porno in attività. Un paio a Bologna, una a Como, una a Genova, tutte senza nemmeno più locandine esterne o riferimenti al prodotto hard proiettato all’interno. L’Orfeo di Palermo è in attività fin dal 1925 e da quarant’anni proietta solo film pornografici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Realiti, Morgan tra sarcasmo e serietà: “Chiedo scusa ad Asia, le telefonerò”. Lei: “Facesse meno teatrini mungendo questa vacca sacra, che sarei io”

next
Articolo Successivo

Ciao Darwin, “infezione grave” per Gabriele Marchetti: il concorrente rimasto paralizzato dovrà essere operato

next