Lorella Cuccarini torna su Rai1, lo fa dalla porta principale e addirittura con un doppio impegno. Già nelle scorse settimane aveva partecipato come ospite a “Buon compleanno Pippo“, evento in onore di Baudo, e aveva cocondotto “Ballata per Genova” con Amadeus, Antonella Clerici, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Piccoli assaggi di impegni più importanti, come circola da settimane sarà proprio la showgirl classe 1965 la nuova conduttrice de La Vita in Diretta.

La Cuccarini prenderà il posto di Francesca Fialdini che insieme a Tiberio Timperi lascerà la guida del contenitore pomeridiano dopo aver condotto insieme l’edizione meno vista nella storia del programma. Ad affiancarla sarà quasi sicuramente Alberto Matano, volto del Tg1 delle 20, che avrebbe superato la concorrenza di Milo Infante, in corsa per la poltrona di vicedirettore della prima rete del servizio pubblico. Tvblog fa sapere che questo non sarebbe il suo unico impegno, “la più amata dagli italiani” condurrà anche Linea Verde, in particolare quattro appuntamenti in onda in prime time dal 9 agosto.

Gli speciali del programma dedicato all’agricoltura e alle eccellenze italiane saranno cocondotti con Federico Quaranta, padrone di casa dell’edizione invernale. Nelle scorse settimane aveva fatto discutere l’ipotesi Nunzia De Girolamo, reduce da Ballando con le stelle, che potrebbe però essere ancora in corsa per l’edizione classica in onda da settembre al posto di Daniele Ferolla.

Nei mesi scorsi la Cuccarini si è più volta esposta pubblicamente a favore di una politica sovranista finendo nel mirino dei social e della critica. La showgirl, professionista dal lungo curriculum, tornerebbe in pianta stabile a Viale Mazzini tre anni dopo “Nemicamatissima”, lo show in coppia con Heather Parisi a cui sono seguite infinite polemiche. Nel 2018 la showgirl ha invece recitato nella seconda stagione de L’Isola di Pietro, fiction con Gianni Morandi in onda su Canale 5.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Successivo

Rai, blackout spegne i primi 3 canali per un’ora e mezza: ecco cosa è successo

next